COLORI E MIMETIZZAZIONE

Il colore e la mimetizzazione dei veicoli della Wehrmacht vennero cambiati più volte durante il corso della guerra. Talvolta le nuove disposizioni trovavano applicazione solo sui veicoli nuovi, altre anche su quelli già in servizio. Perciò alla fine della guerra la Heer aveva un numero elevatissimo di tipi di colorazione e mimetizzazione. Alcuni erano stati definiti per periodi dell'anno e per teatri di guerra specifici, altri erano previsti per usi più generici.

In questi documenti (trascrizioni delle "Heeresmitteilungen" originali), avete la possibilità di rileggere la storia completa delle direttive. Rispettandole, un veicolo che oggi viene restaurato e verniciato correttamente, può essere dunque esattamente conforme all'originale e mostrarne quindi l'aspetto corretto.

Occorre anche sapere che alcuni dei codici RAL citati in questi documenti non corrispondono a quelli in uso oggi. Perciò è difficile risalire alla tonalità di colore esatta in uso allora.

Il problema non si presenta con il mimetismo, perché questo non veniva realizzato in fabbrica dal produttore del veicolo. Venive invece applicato dalla truppa "a mano", soprattutto con le pistole a spruzzo ad aria compressa. Per questo non c'erano (e non ci sono) dei modelli di mimetismo "corretto" da copiare. Il mimetismo è sempre corretto semplicemente se rispetta le direttive delle "Heeresmitteilungen".

Tutti i documenti sono in tedesco (testi originali) nel formato PDF.

H. M. 1937, Nr. 340

H. M. 1938, Nr. 687

H. M. 1940, Nr. 864

Vorläufige Bedingungen für Anstrich (10.2.1941)

H. M. 1941, Nr. 281

H. M. 1941, Nr. 1128

H. M. 1942, Nr. 315

H. M. 1942, Nr. 600

H. M. 1943, Nr. 181

H. M. 1943, Nr. 322

H. T. V. BI. 1943, Nr. 39

H. T. V. BI. 1943, Nr. 376

H. V. 1945, Nr. 52

Genormte Anstriche